I principali linguaggi di programmazione per lo sviluppo web

Quali sono i principali linguaggi di programmazione per lo sviluppo del web? Esistono diversi linguaggi pensati appositamente per la realizzazione e per lo sviluppo di applicazioni fruibili sui canali web. Le applicazioni web sono tutte quelle fruibili e accessibili mediante un network. Si va dalla intranet sistema informatico online oppure attraverso la rete internet, ossia all’interno di un’architettura client-server, la quale offre dei determinati servizi per gli utenti client.

I linguaggi di programmazione web sono lo strumento principale utilizzato dai web developer full stack, dai web designer e per le applicazioni dedicate agli smartphone iOS e Android. La programmazione web s’articola in tre tipologie differenti:

  • Progetto e sviluppo per la realizzazione di siti web, forum, reti sociali, app, portali per e-commerce, CSM per blog
  • Configurazione per i server web 
  • Scripting lato server e lato client

Per ognuna di queste tipologie di programmazione web è possibile utilizzare una serie di linguaggi. Vediamo insieme quali sono i principali per la programmazione online. 

I principali linguaggi statici

Tra i principali linguaggi statici possiamo definirne uno: l’html. L’html o Hyper Text Mark Up è un linguaggio utilizzato per la descrizione dei documenti ipertestuali che sono presenti sul web. Questo più che un linguaggio di programmazione e un tipo di linguaggio markup, ossia serve per la descrizione di un contenuto testuale o meno all’interno di una pagina web. L’html è un linguaggio di pubblico dominio la cui sintassi è stabilita dal Word Wide Web Consortium. Il programma che permette l’interpretazione e la lettura del codice html è il browser web. Quindi quando il browser effettua la richiesta d’una pagina web al server http riceve in risposta una pagina html. Il browser poi trasforma il codice html del testo, degli elementi ipertestuali e grafici. 

I principali linguaggi dinamici usati dai programmatori web

I programmatori web possono utilizzare diversi linguaggi di programmazione. Quando ci si approccia allo studio di questa materia, ce ne sono alcuni che costituiscono la base per il developer altri che invece possono essere utilizzati successivamente per ottenere maggiori competenze.

Tra i principali linguaggi dinamici utilizzati dai web developer ci sono:

  • ASP (Active Server Pages): questa pagina web contiene al suo interno degli script che possono essere eseguiti dal server, modificando il risultato che viene visualizzato dal browser secondo gli input che sono inviati sull’utente.
  • PHP: Hypertex Processor è un linguaggio per la programmazione web che risulta tra i più diffusi e i più noti per sviluppare dei siti dinamici. Questo è un linguaggio che viene utilizzato lato server, in quanto i sorgenti del codice non possono essere mostrati all’utente. L’utente, infatti, vede solo il risultato dell’elaborazione.
  • JSP & Servlet: lo Java Server Pages è un linguaggio Java che viene predisposto per l’esecuzione dal lato server. Questo linguaggio di programmazione viene utilizzato per le pagine JSP e per le Servlet. Le applicazioni web possono essere richiamate mediante il mapping di un URL. Si può elaborare il codice JSP all’interno di un apposito server, detto servlet container. La servlet container che viene utilizzata maggiormente è l’Apache Tomcat. I programmi più noti prevedono la gestione del codice JSP c’è Ecliplse che permette la gestione anche d’altri codici.
  • ASP.NET: questo è un insieme di tecnologie per lo sviluppo di un software web. Questo viene commercializzato dalla Microsoft. Utilizzando questa tecnologia gli sviluppatori possono essere realizzate anche servizi web e applicazioni. ASP.NET deriva da ASP (active server pages) con differenze sostanziali tra le due.
  • Python e Perl: Perl è un linguaggio per la programmazione lato-server, questo viene considerato come l’antenato di un altro linguaggio di programmazione il PHP. Il Python invece è un linguaggio di programmazione che viene orientato agli oggetti, in questo modo è possibile permettere anche lo sviluppo delle pagine web lato-server.
  • CFML: il ColdFusion Markup Language è un linguaggio di programmazione lato-server può essere interpretato mediante il server ColdFusion, un prodotto realizzato e successivamente distribuito dalla Adobe Systems.

Linguaggi di Scripting

250×250-Web-Banner-webdeveloper-Blog

Invece, alla fine, troviamo un linguaggio di scripting lo JavaScript. Questo è un linguaggio orientato agli oggetti che comunemente si trovano all’interno dei siti web. In origine, questo linguaggio è stato sviluppato dalla Brendan Eich della Netscape Communications. Il linguaggio lato-client, che prevede un codice sorgente che può essere visualizzato anche dall’utente finale.

Vuoi scoprire di più sul web developing? Continua a seguire il nostro blog! Se invece vuoi diventare un professionista del settore segui il corso in Web Developer Full Stack di Musa Formazione. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *