Musa Formazione

,

Social Media Marketing: come funziona

PUBBLICATO IL: 09/09/2018 DA: admin
Il Social Media Marketing è quella strategia di web marketing che si occupa di connettere le aziende e i clienti attraverso i social media. Nello specifico, le pratiche di questa attività spaziano dall'interazione dei rapporti online, all'ottimizzazione delle pagine web in funzione dei social media. L'obiettivo è quello di creare un vero e proprio rapporto di fiducia tra mittente e destinatario; una sorta di sistema di conversazioni digitali che riducono la distanza tra l'azienda e i clienti. La maggior parte di voi, se non addirittura tutti, sapranno utilizzare i social network a livello personale e ne possiede almeno uno. La pratica di utilizzo a livello professionale, ha caratteristiche simili a quelle dei post privati ma con finalità differenti.

Il mondo del Social Media Marketing

Analizziamo prima di tutto le varie componenti fondamentali allo sviluppo del Social Media Marketing. Prima di tutto, non possiamo non citare il Social Media Manager, ovvero il professionista che si mette a disposizione di tutti coloro che vogliono portare la propria immagine sui social network. Non solo aziende quindi ma anche liberi professionisti o attività in via di sviluppo. Il suo compito è proprio quello di creare contenuti, dopo uno studio approfondito, adatti agli obiettivi che si vogliono perseguire. Ne parleremo meglio in un post dedicato ma, per ora, è molto importante che sappiate quali sono le caratteristiche importanti del lavoro di un Social Media Manager: strategia, piano editoriale e gestione operativa. Vediamo ora quali sono i social media più utilizzati dall'utenza e in che modo è possibile impiegarli per creare visibilità e traffico.

Social media: i più utilizzati

  • Facebook è il social network più conosciuto e più diffuso. Si basa in primo luogo sulla presenza di utenti privati che accedono tramite profilo. Altri aspetti importanti sono la pagina e il gruppo. La prima è utile per far conoscere le proprie attività o abilità; il secondo riunisce gruppi di utenti interessati a scambiarsi opinioni e a confrontarsi circa determinati temi o aspetti.
  • Instagram è il social network delle immagini, in particolar modo della fotografia. È particolarmente indicato per chi svolge un'attività creativa dove l'aspetto prevale sul contenuto esplicativo. Di recente è stata aggiunta la possibilità di trasformare il profilo personale in un profilo business.
  • LinkedIn nasce come database di profili professionali. È possibile utilizzarlo per descrivere un'azienda e inserire informazioni e link aziendali secondo uno schema preimpostato.
  • Twitter è indispensabile per i comunicatori e tutti coloro che hanno bisogno di lanciare comunicazioni brevi e immediate ai propri seguaci. Si basa su trend e categorie di pertinenza, perciò è fondamentale per espandere e confrontarsi con altri esperti del settore. Fate attenzione: i post hanno un limite di 140 caratteri.
  • YouTube è la più grande piattaforma per la condivisione di video, anche aziendali. Una tecnica che crea iscritti (cioè coloro che seguono il tuo canale aumentandone la popolarità) è quella di creare tutorial e fornire tips pertinenti ai tuoi argomenti.

I Social Media meno conosciuti

  • Google+ è il più recente e permette la condivisione istantanea dei file e le video-chat (hangout).
  • Flickr è utile per la realizzazione di presentazioni aziendali corredate di foto.
  • Slideshare nasce come piattaforma per condividere slide di diverso genere con gli altri utenti.
  • Periscope invece permette di realizzare dirette che, una volta terminate, vengono salvate, in modo da poter essere visualizzate nuovamente in un secondo momento.
Trattandosi di un'attività il cui obiettivo principale è quello di avvicinare l'azienda ai propri clienti, svolgendo così una sorta di customer care, è molto comune integrare le sue potenzialità ai blog aziendali, i quali spesso ricevono riscontri dagli utenti proprio attraverso i commenti a fine articolo. Se questo argomento fa per voi, rimanete aggiornati con Digital Connect E-learning. Parleremo nei prossimi articoli delle potenzialità del blog e del suo utilizzo!

Social Media Marketing: il funzionamento

Vediamo in maniera più specifica come attuare una valida strategia di Social Media Marketing. Un'impresa, un'organizzazione o un singolo decidono di commettersi a un gruppo di utenti che condividono interessi e valori simili a quelli perseguiti dagli enti appena citati. Questa interazione si trasforma in fidelizzazione, pertanto deve essere gestita in maniera costante per generare feedback continui. In questo modo gli utenti con i loro like, i commenti e le condivisioni, contribuiscono all'espansione del vostro campo di azione, generando così più visibilità e quindi nuovi potenziali clienti/seguaci.

Tre aspetti fondamentali del Social Media Marketing

Per attuare una strategia efficace quindi, è bene seguire alcuni step che consistono in:
  1. Analisi iniziale

In questa fase comincerete a capire in che modo sviluppare il proprio piano strategico. Diventa particolarmente utile studiare la concorrenza, i mezzi più utili per perseguire determinati obiettivi e in che modo la nostra attività necessita di miglioramenti. La creazione dei post non è così semplice come potrebbe sembrare. Se qualcuno di voi ha già provato a promuovere contenuti professionali in questo modo con scarsi risultati, non scoraggiatevi. È normale, senza le giuste conoscenze e competenze, generare post che abbiano poca visibilità. L'importante è capire il perché e questo dipende dalla vostra analisi. Potreste aver usato il social network sbagliato per questo contenuto, oppure non avete fatto l'integrazione necessaria tra le varie piattaforme, o ancora non lo avete ottimizzato nel modo giusto.

2. Definire gli obiettivi

Sembra scontato ma non lo è affatto. Se volete ricavare tutti i possibili benefici da questo tipo di attività, dovete mettere in conto che la semplice strategia di comunicazione non è sufficiente. Volete aumentare le vendite o puntare sulla fidelizzazione dei clienti? Questi sono aspetti da definire prima di cominciare un'attività di Social Media Marketing, al fine di impiegare al meglio le vostre risorse e gli investimenti necessari verso un obiettivo mirato.

3. Individuare il target

Così come per lo scopo, è impensabile non individuare il target a monte. Le campagne non sono indirizzate indistintamente a tutti gli individui, nemmeno se condividono i nostri interessi e ci seguono per questo motivo. Ogni gruppo ha le sue esigenze ed è bene capire quali sono. Anche in questo caso, un'analisi preliminare è indispensabile perché ci consente di capire su quali piattaforme un determinato cliente è presente o meno.

I vantaggi del Social Media Marketing

Elenchiamo di seguito una serie di vantaggi di cui è possibile beneficiare se si decide di intraprendere una strategia di marketing orientata ai social media.
  • Aumento di visibilità del sito web come conseguenza della promozione e del target interessato
  • Rafforzamento del rapporto con il cliente con il quale si instaura un legame diretto
  • Instaurazione di più fitti rapporti commerciali
  • Migliore posizionamento nei motori di ricerca
  • Costi contenuti (i costi dei profili social sono nulli e le campagne non richiedono costi eccessivi poiché non necessitano dell'investimento necessario al marketing classico
  • Alto ritorno sull'investimento (ROI) poiché i ricavi sono nettamente superiori rispetto agli investimenti effettuati
Se, da bravi appassionati di social quali siete, avete voglia di approfondire l'argomento, non potete perdervi i nostri prossimi articoli e rimanere connessi alle offerte di Digital Connect E-learning! Vuoi approfondire le tematiche di digital marketing? Scopri il corso di Digital Marketing for Growth Hacker targato Musa Formazione.
admin

PARLANO DI NOI

crossmenu