Musa Formazione

, ,

Scienze Politiche: che tipo di laurea è?

PUBBLICATO IL: 27/08/2020 DA: Antonio Racanati
La maggior parte dei dirigenti di partito, ambasciatori ma anche giornalisti dovrebbe essersi formata nelle facoltà di Scienze politiche. E, in effetti, molti di loro ci hanno studiato. Ma se la tradizione vuole che a Scienze Politiche si studino la politica e la diplomazia, la facoltà offre molto di più rispetto a questo. Proprio perché propone una preparazione multidisciplinare, ma anche malleabile rispetto agli interessi personali e le aspettative professionali di ciascuno, Scienze Politiche si presenta come un corso assai accessibile, consentendo di studiare ciò che piace e, al tempo stesso, di qualificarsi per un lavoro futuro più completo, e non unicamente agli studi politici di cui si è fatta la nomea tra le altre facoltà.

I percorsi di Scienze politiche

Questa facoltà permette agli studenti di sviluppare un approccio alla realtà e al mondo contemporaneo diverso, in funzione del curriculum (cioè il percorso) che si decide di intraprendere all'interno della macro-facoltà in questione. Questo corso di laurea si divide in cinque indirizzi fondamentali: storico-politico, politico-amministrativo, politico-economico, politico-sociale e politico-internazionale. I percorsi da poter scegliere sono molto diversi fra di loro ma, se vogliamo fare una vera e propria distinzione, possiamo dividere i percorsi in due:
  • settore economico (politico-economico, politico-amministrativo);
  • settore politico (politico-internazionale, politico-sociale, storico-politico).
I nomi dei cinque percorsi a disposizione fanno dedurre cosa si andrà ad analizzare nello specifico. Ad esempio, il curriculum storico-politico impronterà la nostra preparazione su un modello politico basato sulla storia. Tuttavia, secondo un sondaggio, il percorso più “di moda” tra i curriculum di Scienze Politiche, rimane il settore Politico-Internazionale, proprio perché la maggior parte degli studenti che si iscrivono a questa facoltà ambiscono ad una carriera diplomatica o giornalistica all’estero.

Cosa si studia

Contrariamente a quanto indicato dal nome, la scienza politica e le discipline ad essa connesse non regnano sovrane negli studi di Scienze Politiche, ma si accompagnano in felice connubio con gli studi storici (in prevalenza contemporanei) e gli insegnamenti giuridici, economici e sociologici, senza contare ovviamente lo studio a tutto campo delle relazioni internazionali. Pertanto, questa facoltà consente di acquisire, con un unico curriculum di studi, le conoscenze di base del sapere economico-giuridico e della cultura sociopolitica del nostro tempo. Dunque, è proprio la multidisciplinarietà che distingue Scienze politiche, consentendo di creare figure professionali dotate di una ricca varietà di competenze. Ciò fa tipicamente al caso di chi aspira lavorare nelle comunicazioni di massa, a partire dal più classico giornalismo, passando per la televisione, fino alla pubblicità e alle società di pubbliche relazioni. Un altro indirizzo, non meno appetibile, è quello volto a formare dirigenti e manager per le amministrazioni pubbliche. Scopri il corso di laurea in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali erogato da Musa Formazione in collaborazione con l’Universitas Mercatorum. Potrai seguirlo in modalità online e svolgere gli esami a distanza direttamente da casa tua. Al prossimo appuntamento sul blog Musa Formazione!
Antonio Racanati

PARLANO DI NOI

crossmenu