Lavorare come cittadino del mondo con la laurea in Lingue e Mercati

Lingue e mercati

Un titolo che permette di viaggiare, di entrare in contatto con altre culture e di mediare tra mondi differenti. Il corso di laurea in Lingue e Mercati erogato dall’Università Telematica Mercatorum è progettato per rispondere al mercato della New Economy che richiede costantemente professionisti specificamente formati nel campo della mediazione linguistica ed economico-commerciale, soprattutto da parte di  aziende produttrici ed operanti nel turismo.

Questo è possibile tramite lo studio linguistico e culturale di due lingue straniere (a scelta tra quelle attivate nell’offerta formativa), unito alla conoscenza degli aspetti giuridici, economici, e socio-culturali delle aziende internazionali. Allo stesso tempo il corso consente l’acquisizione di competenze professionali legate al commercio internazionale e al management turistico.

Ciascuno studente avrà inoltre la possibilità di fare esperienza all’estero usufruendo delle possibilità offerte dai programmi Erasmus+, dalle Camere di Commercio Italiane all’Estero e tramite Short Term Mobility.

Le attività del corso

Le finalità formative saranno raggiunte mediante attività che prevedono, oltre alle ore dedicate alla didattica curricolare, anche esercitazioni, laboratori applicativi virtuali, project work, atti a facilitare l’acquisizione delle conoscenze teoriche e operative nei diversi ambiti disciplinari.

Particolare attenzione sarà inoltre prestata alle abilità informatiche, non soltanto attraverso l’acquisizione dei CFU ad esse riservati, ma anche attraverso tutti gli insegnamenti impartiti nel corso che si serviranno di strumenti informatici e telematici.

Saranno svolti a tal proposito dei laboratori virtuali utili per l’inserimento nel mondo del lavoro e come parte integrante di alcuni insegnamenti specifici. Tra questi:

  • viaggi virtuali in aziende convenzionate, integrati dai casi aziendali proposti dai docenti su cui gli studenti sono chiamati a produrre elaborati;
  • video tutorial su software e applicativi seguiti dall’assegnazione di un progetto di sviluppo da sottoporre al docente di riferimento;
  • una prova finale laboratoriale tramite un lavoro individuale di progettazione con caratteristiche di originalità accompagnato da un elaborato scritto, su un tema o un caso aziendale, sotto la guida di un docente relatore (per esempio la progettazione di una strategia commerciale internazionale o la risoluzione di un problema di controversie amministrative o legali tra le parti).

Il piano di studi

I ANNO:

  • Letteratura italiana
  • Glottologia e linguistica
  • Lingua e Traduzione 1 (prima lingua a scelta tra: Inglese, Francese, Spagnolo, Cinese)
  • Lingua e Traduzione 1 (seconda lingua a scelta tra: Inglese, Francese, Spagnolo, Cinese)
  • Letteratura, Cultura e Civiltà del mondo 1 (prima lingua)
  • Laboratorio di informatica

II ANNO:

  • Letteratura, Cultura e Civiltà del mondo 2 (seconda lingua)
  • Sociologia dei processi culturali e comunicativi
  • Lingua 2: linguaggio specialistico aziendale, dell’economia e del commercio (prima lingua)
  • Lingua 2: linguaggio specialistico aziendale, dell’economia e del commercio (seconda lingua)
  • Diritto commerciale
  • Economia e gestione delle imprese

III ANNO:

  • Lingua 3: linguaggio specialistico aziendale, dell’economia e del commercio (prima lingua)
  • Lingua 2: linguaggio specialistico aziendale, dell’economia e del commercio (seconda lingua)
  • Diritto amministrativo
  • Economia politica
  • A scelta dello studente
  • Altre conoscenze utili per l’inserimento nel mondo del lavoro
  • Prova finale

Sbocchi occupazionali e requisiti di accesso

Al termine del corso di laurea ciascuno studente potrà operare nell’ambito di riferimento ricoprendo principalmente il ruolo professionale di Tecnico Linguistico per i mercati.

Riguardo l’accesso al corso, invece, questo è principalmente relativo al possesso di un Diploma di Scuola Media Superiore o di un altro titolo di studio conseguito all’estero e riconosciuto idoneo dalla legge.

Allo stesso tempo è richiesta agli studenti un’adeguata cultura generale e il livello elementare di conoscenza della lingua su cui ricadrà la sua prima scelta.

Inoltre, agli studenti che non superano il test somministrato in fase di accesso ed intendono ugualmente iscriversi, saranno assegnati Obblighi Formativi Aggiuntivi (OFA) che verranno assolti con attività di recupero formativo consistenti nell’obbligo di seguire e superare i test finali dei precorsi (Corsi Zero) appositamente erogati dall’Università.

 

E tu? Vorresti imparare a parlare le lingue straniere e sfruttarle nel campo economico internazionale?

Vai sul sito www.musaformazione.it, scopri la scheda del corso di laurea in Lingue e Mercati e richiedi una consulenza gratuita da parte di un nostro orientatore didattico.

Resta connesso con il blog Musa Formazione in attesa del prossimo articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *