Graphic designer: una nuova professione

Workplace Of A Designer In Flat Design

La grafica è il motore attorno al quale è stata costruita la moderna comunicazione. Al giorno d’oggi è impensabile arrivare al cuore e alla mente delle persone senza prima colpire il loro sguardo. L’aspetto verbale è una componente fondamentale dell’informazione ma non è sufficiente ad attirare l’interesse degli singoli individui, è solo il fine ultimo.

Da sempre rimaniamo piacevolmente impressionati alla vista di un bel quadro o di un pittoresco paesaggio naturale. Tale benessere visivo lo si può estendere anche all’arte grafica ed è associabile alla necessità professionale.

Chi è questo professionista

Il Graphic designer elabora, manualmente oppure mediante l’utilizzo di software, progetti che comunicano idee e trasmettono informazioni a determinati utenti. Il suo punto forte è la creatività, che si rivela essere un fondamentale contributo nella creazione dell’immagine aziendale. È infatti un collaboratore che agisce nel rispetto del marketing nell’ambito della comunicazione visiva.

Dovete fare attenzione a non confonderlo con altre figure che operano nel settore. Bisogna anzi distinguerlo da tutti i numerosi ruoli che vertono intorno al lavoro di grafica tra cui il grafico che coordina le macchine per la stampa, il grafico editoriale, il pubblicitario, l’illustratore, l’infografico, il multimediale, il web designer oltre a coloro che si occupano di layout e analisi grafica.

Che cosa fa un Graphic designer

Il grafico concettualizza le immagini, cioè le trasforma in nozioni informative per la pubblicità, il marketing e ogni forma di promozione. I Graphic designer creano loghi, storie visive, brochure per agenzie pubblicitarie, di comunicazione o di grafica, oppure lavorano in proprio, su commissione per conto di organizzazioni, marchi di design, festival o qualunque ente richiedente prestazioni di questo tipo.

Spesso viene da associare questa figura a quella dei pubblicitari. La realtà è molto diversa in quanto i Graphic designer si occupano principalmente della costruzione di una identità.

Le aziende di medie o grandi dimensioni, ma anche i liberi professionisti che hanno ampio mercato sul web, necessitano di una propria immagine. La costruzione della stessa è fondamentale per la buona riuscita della propria carriera lavorativa.

Se siete interessati ad applicarvi in questo campo, dovete tener conto che la vostra prima caratteristica sulla quale puntare dovrà essere la particolarità. Lavorate sin da subito su questo aspetto, sia per definirvi come professionisti unici, ma anche per creare contenuti originali che servono a migliorare l’aspetto concorrenziale dei vostri clienti.

grapichLa valorizzazione di un professionista

Quello del Graphic designer è un ruolo ancora sottovalutato in Italia. Certo, lavorare nell’ambito delle arti visive è un sogno di molti e il nostro paese sembra predisporre buoni presupposti per l’avvio a questo tipo di attività.

Le motivazioni di tale arretratezza potrebbero essere rintracciate nella scarsa visibilità che viene data a questi professionisti e al valore artistico trascurato da un paese sempre meno interessato a valorizzare la cultura dell’immagine.

Per questo riteniamo necessario illustrarvi i compiti legati a questa attività, entrando nel merito della specificità di questo esperto dell’immagine. Le aziende continuano ad affidare questo ruolo alle agenzie pubblicitarie che, se non dispongono di un professionista del settore, lo affidano a un loro dipendente che non sempre ha ben chiara questa mansione.

Se anche a voi non è ancora chiaro il tipo di attività della quale stiamo parlando, continuate a leggere i prossimi paragrafi che si addentrano nell’utilizzo degli strumenti e della fase esecutiva.

Dalle risorse alla pratica

Analizziamo ora quelli che sono i mezzi di un Graphic designer. Noi lo diamo per scontato, quindi supponiamo che anche voi sappiate che questo è un lavoro che necessita di strumenti tecnologici. Vediamoli nel dettaglio.

Hardware e software

Chiaramente, avrete bisogno di un computer; per le specifiche tecniche andrebbe fatto un discorso a parte. Intanto vi basta sapere che per supportare i più moderni software di lavoro è necessario disporre di un dispositivo recente. Prima dell’acquisto, accertatevi che le componenti hardware possiedano i requisiti minimi indicati nelle istruzioni del software.

Le parti principali da analizzare per acquistare un computer adatto alle vostre esigenze, sono il processore e la scheda grafica: migliori sono le specifiche di questi due pezzi, migliore è la performance in termini di qualità visiva e di tempo.

Tuttavia non disperatevi; la maggior parte dei computer di ultima generazione possiede il minimo indispensabile per l’avvio di questa professione. Con il tempo, una volta affinata la vostra tecnica, potrete puntare a obiettivi tecnici più raffinati.

Lo stesso vale per i software. I nostri corsi di Graphic Design predispongono di versioni prova scaricabili gratuitamente per un breve periodo, sulle quali fare pratica, al termine del quale è possibile procedere all’acquisto.

Sono tanti i software per questo tipo di attività. I più comuni e ampiamente diffusi sono quelli del pacchetto Adobe (Photoshop, Illustrator e InDesign), intercambiabili a seconda del progetto stabilito.

Altri strumenti utili possono essere tavolette grafiche e quaderni dot-grid che agevolano lo sviluppo manuale.

Attività e responsabilità

Oltre all’utilizzo di strumenti tecnici, il lavoro consiste nel continuo confronto con il cliente. L’interfacciarsi continuo diventa indispensabile per determinare le sue necessità e definire li obiettivi. Ricordatevi sempre di fare una stima preventiva per determinare il budget oltre che definire le scadenze, sia di pagamento che del completamento.

Arrivato il momento di passare all’azione vera e propria, sappiate che, anche partendo dall’utilizzo di fotografie o immagini preesistenti, la prima fase consiste nella preparazione della bozza. Gli strumenti software e il contatto diretto con il cliente diventano indispensabili per orientare il proprio operato.

Si tratta quindi di avviare uno scambio continuo e seguire la revisione del progetto in tutte le sue fasi. Anche nel caso di collaborazione con illustratori e fotografi, è necessario che stabiliate con loro le linee guida.

La parte pratica consiste nell’organizzare la produzione della stampa anche legata all’aspetto multimediale. Dovrete quindi produrre un’ingente quantità di stampe di volantini, brochure o cartelloni pubblicitari e materiali elettronici per il web e collaborare con i team di marketing e vendite, oltre ad essere all’avanguardia sui trend aziendali.

Le prospettive a cui apre questo lavoro sono davvero molte, se siete interessati a conoscerle meglio, vi invitiamo a scoprirle con il nostro corso di Graphic Design. Dategli subito un’occhiata!

 

Vuoi approfondire le tematiche di Graphic Design ed imparare ad usare i software Adobe come un vero professionista?

Scopri il corso di Graphic Design targato Musa Formazione.

Clicca qui e dai un’occhiata al corso!