Laurea in Scienze della Formazione Primaria: quanto dura, materie e possibilità di lavoro nella scuola

laurea

Hai sempre sognato di lavorare nella scuola? Vuoi diventare un’insegnante per la scuola primaria, per asilo ed elementari? Allora il percorso di laurea che fa per te è quello che prevede il Corso in Scienze della Formazione Primaria. 

Questa è una laurea molto importante per riuscire successivamente a lavorare nella scuola materna ed elementare. Ma quanto dura il percorso di laurea e quali sono le principali materie di studio? Scopriamolo insieme!

Laurea in Scienze della Formazione Primaria: quanto dura?

laurea scienze formazione

La laurea in Scienze della Formazione Primaria dura 5 anni. Questo è un percorso magistrale, quindi non esiste un percorso 3+2 ma l’unica soluzione e seguire un percorso quinquennale facendo tutti gli esami e concludendo il percorso attraverso la declamazione della tesi. La Laurea in Scienze della Formazione Primaria non è un percorso definitivo, se lo si desidera successivamente è possibile scegliere anche di seguire una specializzazione specifica seguendo ad esempio un master o un corso d’alta formazione. 

Per accedere il corso di Laurea in Scienze della Formazione Primaria solitamente non c’è bisogno di fare un’esame d’ingresso, ma non sempre. Infatti, ci sono alcune università che desiderano invece che gli studenti facciano un test d’ingresso, specie se i posti sono limitati. Nel caso in cui il test d’ingresso sia a numero chiuso dovrai allora sostenere l’esame e superare il test. 

Di solito il test di sbarramento iniziale prevede alcune discipline specifiche quali: letteratura, grammatica, geografia, storia, logica, comprensione del testo. Il test comunque può cambiare da ateneo ad ateneo a seconda del tipo di programma che si prospetta all’interno del percorso di studi. Ma a proposito del percorso di studi, quali sono le materie principali da studiare durante i 5 anni d’università? Scopriamolo insieme!

Laurea in Scienze della Formazione Primaria: gli esami e il percorso di studi

L’obbiettivo finale del corso come abbiamo accennato serve a diventare insegnanti, per questo motivo è necessaria una preparazione pratica e teorica in ambito psicologico e pedagogico, nel campo della didattica, dell’accoglienza, e anche degli alunni che hanno delle disabilità.

Il percorso di studi per il primo anno in linea generale prevede materie quali: 

  • Pedagogia generale
  • Storia della Pedagogia
  • Sociologia dell’Educazione
  • Storia e Didattica della Storia
  • Psicologia dello Sviluppo
  • Istituzioni di matematica
  • Inglese

Il secondo anno invece prevede materie quali: 

  • Letteratura Italiana
  • Didattica Matematica
  • Legislazione Scolastica
  • Geografia
  • Tirocinio nelle scuole materne
  • Pedagogia del corpo

Il terzo anno si presenta invece un piano di studi che comprende: 

  • Metodologia della ricerca in campo pedagogico
  • Progettazione didattica
  • Fisica
  • Fondamenti di Biologia
  • Educazione dell’Immagine
  • Lingua inglese
  • Secondo tirocinio

Il quarto anno si studiano alcune specifiche discipline quali: 

  • Chimica
  • Didattica della Biologia
  • Pedagogia inclusiva speciale
  • Letteratura dell’infanzia
  • Ambienti digitali per la formazione
  • Didattica matematica
  • Pedagogia interculturale
  • Didattica della lingua inglese
  • Inglese livello B2
  • Terzo tirocinio formativo

Il quinto anno si studiano le ultime materie: 

  • Storia e didattica della storia
  • Musica
  • Psicologia per la disabilità e l’integrazione
  • Lingua Inglese
  • Psicopatologia dello sviluppo
  • Tesi conclusiva

Le possibilità di lavoro con una laurea in Scienze della Formazione

24 CFU

Le possibilità di lavoro con una laurea in Scienze della Formazione vanno a toccare l’ambito didattico e pedagogico, e danno tutte le basi per l’insegnamento delle materie scolastiche principali quali: italiano, storia, letteratura, matematica, biologia e geografia. Con questa laurea è possibile accedere al Concorso Scuola e avere tutti i requisiti per riuscire ad entrare in graduatoria. 

Ma si può insegnare solo nelle scuole materne ed elementari? Oggi si può trovare lavoro non solo come insegnante della scuola materna o delle elementari. Questo corso permette anche di svolgere anche l’insegnante di sostegno per i bambini disabili. Si può insegnare anche nelle scuole materne o nelle scuole elementari privati dove l’assunzione è mediante colloquio e non tramite concorso. 

Infine, è possibile diventare ricercatori o insegnanti universitari continuando a rimanere all’interno dell’ambiente universitario, facendo ricerca in campo pedagogico e metodologico, oppure approfondendo lo studio di specifiche materie con un master di primo o secondo livello. 

Vuoi continuare a leggere informazioni sulla Scuola e per diventare insegnanti? Segui ancora il nostro blog! Vuoi diventare insegnante? Scopri il Corso in Scienze dell’Educazione e della Formazione di Musa Formazione. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *