Musa Formazione

,

Dottori sul palco con la laurea in Scienze e Tecnologie delle Arti, dello Spettacolo e del Cinema

PUBBLICATO IL: 14/12/2019 DA: Antonio Racanati
Recenti studi dimostrano come la passione dei giovani per le arti figurative, lo spettacolo e il cinema aumenta a vista d’occhio e viene sempre più coniugata con degli studi accademici specifici che consentono loro di acquisire delle competenze più approfondite per operare in questo straordinario settore come dei professionisti aventi alle spalle un background tecnico e teorico di alto livello. Difatti, lavorare per l’industria culturale italiana, da sempre leader nel mondo, è il sogno di molti millennials e non, che hanno ben compreso come la passione e l’impegno per ciò che si ama non basta ma che è necessaria l’acquisizione di specializzazioni accademiche fondamentali anche per il raggiungimento di posizioni lavorative degne di nota. Il corso di laurea in Scienze e Tecnologie delle Arti, dello Spettacolo e del Cinema, offerto dall’Università Mercatorum, va incontro a questa esigenza formativa essendo un percorso interdisciplinare e plurale, ma allo stesso tempo fortemente coerente, tramite la distribuzione di competenze storiche e critico-analitiche per quanto riguarda le discipline della musica, del cinema e dello spettacolo.

Gli obiettivi del corso

Questa laurea mira a formare figure di veri professionisti polivalenti nel campo figurativo e multimediale tramite la garanzia di diverse attività esperienziali in modalità telematica che vedono coinvolti numerosi esponenti ed aziende di primo livello capaci di trasmettere un'ampia base di conoscenze storiche, teoriche e metodologiche nei settori del teatro, del cinema, delle arti figurative e della musica. In tal modo alla fine del corso  accademico ciascuno studente avrà ottenuto diverse ed approfondite competenze:
  • storiche e teoriche negli ambiti dello spettacolo, della musica e delle arti;
  • critiche e metodologiche di analisi dello spettacolo teatrale, musicale, cinematografico e delle sue interrelazioni sociali e culturali;
  • di conoscenza concreta di una delle lingue europee e della relativa tradizione culturale;
  • nella tradizione letteraria italiana ed europea e degli strumenti di analisi dei testi letterari, con particolare attenzione alla letteratura teatrale;
  • informatiche fondamentali e specifiche in riferimento alle esigenze formative del corso;
  • tecniche, manageriali e gestionali tramite i CFU in Diritto Commerciale (Contrattualistica e Diritto di Autore), Economia Aziendale ed Economia e Gestione delle Imprese.

Il piano di studi

I ANNO:
  • Economia dell'entertainment
  • Sociologia dei media e della comunicazione
  • Narratologia e storytelling
  • Sociologia generale
  • Arte contemporanea
  • Cinema, radio, televisione
  • Audiovisivi digitali
II ANNO:
  • Storia contemporanea e fonti audiovisive
  • Dinamiche psicologiche delle organizzazioni creative
  • Semiotica del web e dei social network
  • Luoghi ed eventi espositivi. Tecniche e organizzazione
  • Lingua e traduzione inglese
  • Teatro, performance, spettacolo dal vivo
  • Musica e spettacolo
III ANNO:
  • Esame a scelta
  • Letteratura e media audiovisivi
  • Lingua e traduzione francese
  • Creazione e gestione di impresa culturale
  • Copyright ed elementi di diritto per l’impresa culturale
  • Esame a scelta
  • Esame a scelta
  • Abilità informatiche e telematiche

Sbocchi occupazionali e requisiti di accesso

La conoscenza delle diverse forme dei linguaggi artistici e delle loro forme economiche permetterà ai laureati di ricoprire diversi ruoli nell'ambito delle attività di ideazione, progettazione, produzione e promozione del sistema culturale, sia collaborando con enti pubblici e privati, sia con imprese mediali nazionali o internazionali, sia in maniera autonoma mediante iniziative rivolte ai privati che operano in questi settori. Pertanto, alla fine del corso ciascun laureato potrà lavorare come:
  • progettista di contenuti per l'industria culturale;
  • operatore culturale specializzato nelle attività di organizzazione e gestione degli eventi dello spettacolo e della musica;
  • addetto ufficio stampa per il mondo dello spettacolo.
Riguardo l’accesso al corso, invece, questo è principalmente relativo al possesso di un Diploma di Scuola Media Superiore o di un altro titolo di studio conseguito all'estero e riconosciuto idoneo dalla legge. Allo stesso tempo, è richiesta agli studenti un'adeguata preparazione di base (convergente con i programmi ministeriali delle scuole superiori) nell'ambito storico, artistico e letterario ed anche una buona conoscenza di una seconda lingua dell'Unione Europea almeno di livello B1 secondo la normativa comunitaria. Agli studenti che non superano il test somministrato in fase di accesso ed intendono ugualmente iscriversi, saranno assegnati Obblighi Formativi Aggiuntivi (OFA) che verranno assolti con attività di recupero formativo consistenti nell'obbligo di seguire e superare i test finali dei precorsi (Corsi Zero) appositamente erogati dall'Università.   E tu? Vorresti fare del tuo amore per l’arte e lo spettacolo un lavoro, acquisendo delle competenze universitarie di primo livello? Scopri di più andando sul sito www.musaformazione.it. Visita la scheda del corso di laurea in Scienze e Tecnologie delle Arti, dello Spettacolo e del Cinema e richiedi una consulenza gratuita da parte di un nostro orientatore didattico. Non dimenticare di continuare a seguirci sul blog Musa Formazione. Al prossimo articolo!
Antonio Racanati

PARLANO DI NOI

crossmenu