Lo studente tipo di un corso e-learning

shutterstock-1075585034

Personalità, preferenze, carattere e buone abitudini sono tutti fattori che incidono e che determinano il successo o l’insuccesso in qualsiasi attività.

Per l’apprendimento in modalità e-learning valgono le stesse regole.

Se si è disposti a lavorare sodo, a gestire il proprio tempo in modo costruttivo e flessibile, applicando l’autodisciplina e portando a termine gli impegni anche tramite l’autogestione, un corso in modalità e-learning è l’ideale!

Nel mondo

Sul nostro pianeta la maggior parte di coloro che scelgono di intraprendere un percorso di formazione in modalità e-learning sono donne che vivono negli Stati Uniti, in Gran Bretagna e in Germania. Difatti, secondo alcune percentuali, il 12,1% della popolazione femminile sceglie di frequentare un corso di laurea online, contro il 9,2% degli uomini. Ciò si deve al fatto che l’apprendimento online consente alle madri di studiare e allo stesso tempo, di prendersi cura dei figli.

Nella maggior parte dei casi si tratta di studentesse di colore (14,9%), seguono in termini percentuali le native americane (12,2%), accompagnate dalle abitanti delle isole del Pacifico (12,0%), dalle le asiatiche (7,8%) e infine dalle ispaniche (7,7%).

In effetti si tratta di lavoratrici dipendenti o mamme, in media di 33 anni, che hanno l’esigenza di studiare part-time e che scelgono di intraprendere un corso di laurea triennale o magistrale online per avanzare nella propria carriera professionale. Nella maggior parte dei casi frequentano corsi di laurea in informatica, economia, professioni sanitarie o scienze sociali di atenei pubblici.

Come è chiaro, il grande vantaggio che l’apprendimento online offre loro è la possibilità di ottenere la flessibilità oraria e di poter studiare ovunque, in qualsiasi momento della giornata.

In Italia

Nel nostro Paese la formazione in modalità e-learning ancora oggi non sembra molto diffusa, in quanto ha incontrato alcuni intralci alla sua diffusione: primo fra tutti l’avversione popolare nei confronti delle nuove tecnologie, seguita dall’assenza di adeguate infrastrutture tecnologiche e infine dal costo, talvolta eccessivo, dei corsi.

Ciò nonostante, negli ultimi anni anche i manager nostrani hanno iniziato ad investire nel settore, generando un progressivo abbandono dei corsi tradizionali a vantaggio dei nuovi standard 2.0.

Pertanto, anche in Italia si sta progredendo dal punto di vista della formazione in modalità e-learning e il futuro sembra sempre più roseo in quanto si comprende sempre meglio come gli investimenti in questo senso abbiano un margine di profitto maggiore e una percentuale di successo più elevata.

Anche i dati dimostrano questa tendenza: difatti la percentuale di studenti che sceglie di seguire un corso di laurea online è cresciuta dal 4,9% del biennio 2003-2004 al 10,1% del 2015-2016. In dodici anni si è assistito ad un cospicuo raddoppio dei discenti e-learning.

A fronte di questi dati c’è quindi da attendere anche in Italia un ulteriore incremento nel corso dei prossimi anni, considerati anche i crescenti e rapidi cambiamenti tecnologici e professionali, che riflettono il nostro mondo sempre più globalizzato ed interconnesso.

Scopri i corsi online targati Musa Formazione!