Musa Formazione

,

Immissioni a ruolo docenti 2021/22: tutte le informazioni

PUBBLICATO IL: 30/06/2021 DA: Silvia Faenza

Il Ministero dell'Istruzione ha messo a punto il proprio sistema informatico per l'immissione a ruolo dei docenti per l'anno scolastico 2021/22. Questo permetterà di gestire per via telematica le convocazioni sulla base dell'azione coordinata da parte di tutti gli Uffici scolastici sia provinciali sia regionali.

Questa soluzione già utilizzata lo scorso anno dovrà essere implementata nuovamente con le nuove graduatorie per l'anno scolastico 2021/22. Questo vuol dire che l'immissione a ruolo per i docenti per il nuovo anno scolastico saranno telematiche e gestite mediante la piattaforma Istanze Online.

Come accedere a Istanze Online

La presentazione delle istanze avverrà mediante una modalità d'accesso nuova al servizio che richiederà il possesso di nuove credenziali e dell'abilitazione all'uso della piattaforma.

Le credenziali prevedono: accesso dei nuovi utenti direttamente dall'area riservata del MI con le credenziali SPID. I docenti invece possono continuare a usare le loro credenziali fino al 30 settembre del 2021. Gli utenti che non si sono mai registrati e che non hanno attivato l'utenza POLIS invece dovranno accedere attraverso le credenziali SPID.

Quali sono le principali novità in termini d'assunzioni per l'anno scolastico 2021/22

Come previsto dal Decreto Sostegni Bis, decreto legge 73/2021, ci saranno delle novità importanti per l'immissione a ruolo dei docenti nel corso dell'anno scolastico 2021/22. Nello specifico la legge prevede innanzi tutto lo svolgimento anticipato del concorso ordinario per la scuola secondaria di secondo grado per le materie scientifiche STEM.

Con il nuovo Decreto è prevista anche un'eventuale procedura per l'immissione a ruolo delle GPS di prima fascia, comprendendo anche gli elenchi aggiuntivi relativi a questi.

Saranno incrementate le aliquote in riferimento ai concorsi straordinari del 2018 per la scuola primaria, dell'infanzia e secondaria.

Infine, ci sarà la fase ordinaria per le assunzioni e l'immissione in ruolo per la scuola dell'infanzia e primaria per l'anno 2021-2022.

Le graduatorie di merito concorsuali che sono relative alla scuola primaria e dell'infanzia sono costituite a seguito del concorso ordinario 2016 e di quello straordinario del 2018.

Per quanto riguarda invece il 50% dei posti che sono destinati alle GM si attingerà dalle stesse GM secondo un ordine ben preciso. Ossia:

Per i GM 2016: tutti i posti disponibili e vacanti destinati al concorso

Per i GM 2018 per l'anno scolastico 2021/22 il 100% dei posti invece del 50% come previsto dall'articolo 4, comma 1 quarter del DL n.87/2018 convertito nella legge n.96/2018 al netto dei posti che sono destinati alle GM 2016. Quindi i GM 2018 rientreranno solo se ci saranno posti residui non attribuiti alle GM 2016.

Quando verrà espletato il concorso ordinario del 2020 e saranno di conseguenza disponibili le GM, alle stesse verrà attribuito il 50% dei posti che sono destinati alle procedure concorsuali, al netto dei posti che devono essere attribuiti a concorso 2016. Comunque i posti vacanti a seguito dello svolgimento delle procedure 2016 e 2018 come previsto dalla legge n.96/2018.

ECP Pegaso MUSA

Come funzionerà l'immissione a ruolo per la scuola secondaria nel 2021/22

Per quanto riguarda le graduatorie di merito concorsuali per la scuola di I e di II grado, queste saranno costituite in seguito al concorso ordinario del 2016, al concorso straordinario 2018 e al concorso straordinario 2020. A queste verranno aggiunte quelle che sono relative al concorso ordinario STEM 2021, a patto che siano pubblicate entro il 30 ottobre del 2021.

Il 50% dei posti che sono destinati alle GM saranno coperti dalle relative GM secondo un ordine preciso, ossia:

  • GM 2016 per i posti vacanti e che sono destinati ai concorsi
  • GM 2018: il 100% dei posti anziché l'80% per l'anno scolastico 2021/2022. In questo caso si procederà all'assunzione dei GM 2018, solo nel caso in cui ci siano posti residui da quelle dei GM 2016.
  • GM 2020: al termine delle immissioni a ruolo dei GM 2016 e dei GM 2019, i posti residuati da tali procedure saranno suddivisi al 50% tra il concorso straordinario del 2020 e il concorso straordinario del DD. 499/2020 che ha anticipato e dato il via al concorso ordinario STEM per le discipline scientifiche per le scuole medie e superiori, i cui vincitori saranno assunti per l'anno scolastico 2021/2022 entro il 30 ottobre 2021. L'eventuale dispari verranno destinati alla procedura concorsuale ordinaria.

Le immissioni in ruolo per l'anno 2021/22 dunque prevedono: prima le GM 2016, poi le GM 2018 in caso di posti residui, infine i posto residuati delle predette procedure verranno suddivisi tra il concorso straordinario del 2020 e quello STEM.

La Fase Straordinaria GPS: come funziona?

Infine, come previsto dal Decreto Sostegni Bis al termine delle operazioni di immissione in ruolo da GaE e GM nel caso in cui ci siano posti vacanti e disponibili, al netto dei posti destinati ai concorsi ordinari della DD 498/2020 e al DD 499/2020 si procederà all'attivazione della procedura straordinaria per l'assunzione dei GPS prima fascia e relativi elenchi aggiuntivi.

La procedura succitata prevede:

  1. Assunzione a tempo determinato sui posti vacanti dopo le consuete operazioni per l'immissione a ruolo dei precari inseriti all'interno delle GPS di prima fascia, posto di sostegno e comune, con requisito minimo di 3 anni di servizio nel corso degli ultimi 10.
  2. Assunzione a tempo determinato dei docenti nella provincia o nelle classi di concorso, tipologie di posto per le quali sono iscritti nella prima fascia delle graduatorie provinciali per supplenze o elenchi aggiuntivi
  3. Svolgimento del percorso di formazione iniziale e prova come previsto dall'articolo 13 del Decreto Legislativo 59/2017
  4. Prova disciplinare alla quale accedono i docenti che sono stati valutati in modo positivo alla conclusione della prova e percorso di formazione. La prova è superata quando si raggiunge una soglia di idoneità che viene valutata da parte di una commissione esterna a quella rappresentata dall'istituzione scolastica.
  5. Assunzione a tempo indeterminato e conferma a ruolo dopo una valutazione positiva del percorso di formazione annuale e prova, dopo il superamento della prova disciplinare con decorrenza al 1 settembre del 2021.
  6. In caso di valutazione negativa della prova e periodo di formazione lo stesso dev'essere ripetuto ai sensi dell'articolo 1 comma 119 della legge numero 107/2015. In caso di mancato superamento della prova disciplinare il docente decade dalla procedura e il contratto a tempo determinato non viene trasformato in indeterminato.

Scelta della provincia e poi della sede

Questa procedura richiede la presentazione da parte di ciascun candidato attraverso il sistema di istanze online con POLIS, relative alle procedure sia GM sia GAE nella prima fase prevede un'istanza per l'indicazione della provincia, e successivamente nella seconda fase prevede un'istanza per l'indicazione della sede, attraverso le quali saranno comunicate all'Amministrazione le preferenze di nomina in base alla provincia di Assegnazione, della classe di concorso (nel caso d'iscrizione a più graduatorie) e della sede di nomina.

Silvia Faenza

PARLANO DI NOI

crossmenu