Musa Formazione

, ,

Cosa succede sul Dark Web?

PUBBLICATO IL: 27/01/2021 DA: Antonio Racanati
Come abbiamo visto in altri precedenti articoli, non tutto ciò che non appare su Google si trova nel Dark Web. Ma soprattutto, contrariamente a quanto pensano molte persone, non tutti i contenuti del Dark Web sono illegali e pericolosi. In questo articolo sfatiamo alcuni miti negativi sul Dark Web e su chi ci naviga, con un occhio di riguardo agli aspetti della sicurezza informatica.

Cos’è il Dark Web

Il Dark Web è una rete parallela a Internet a cui è possibile accedere solo con software particolari. Questo nasce con l’intenzione di creare uno spazio virtuale in cui viene rispettato l’anonimato, cosa che su Internet ormai non accade più da molti anni. La maggior parte delle reti Dark Web sono reti friend to friend o P2P di piccole dimensioni, ma vi sono anche reti molto grandi, come Tor o Freenet. Per accedere alle reti più grandi è sufficiente un browser specifico, mentre le più piccole sono reti private ed è necessario un invito per unirsi e ottenere le credenziali di accesso.

Che cosa si trova

Nell’immaginario popolare il Dark Web è un luogo oscuro e pericoloso, abitato da truffatori, hacker e criminali veri e propri. Se da un lato è vero che queste categorie di persone hanno trovato nel Dark Web un luogo in cui prosperare, dall’altro questa immagine negativa non tiene conto di tutti gli utenti e contenuti innocui presenti sul Dark Web. Su Tor, ad esempio, possiamo trovare forum di cucina, portali di informazione e qualsiasi altro tipo di sito che troveresti su Internet. Il Dark Web web ha anche una Wikipedia tutta sua, la Hidden Wiki (wiki nascosta). L’unica differenza è che i creatori di questi siti hanno scelto il Dark Web per essere lasciati in pace dai crawler dei motori di ricerca e consentire ai propri utenti di comunicare in completa libertà. I siti innocui rappresentano il 90% dei contenuti del Dark Web, mentre il restante 10% è costituito da siti criminali, su cui è possibile acquistare preconfezionati, sostanze illegali, armi e addirittura i servizi di un criminale professionista. Tuttavia, in seguito alle ultime retate della polizia informatica di vari Paesi, molti di questi siti sono stati chiusi e alcuni di quelli che sopravvivono sono delle trappole per i curiosi, su cui i cracker nascondono malware e altre minacce informatiche. Un dato curioso registrato dagli esperti del Dark Web, è che le attività illegali sono sempre più simili alle grandi aziende legali: hanno un sito web ben fatto, curano l’esperienza del cliente e alcune hanno perfino un servizio di attenzione al cliente. In definitiva, sul Dark Web troviamo tutti coloro che vogliono rimanere anonimi: chi perché conduce attività illegali, chi perché non vuole essere monitorato o censurato. A quest’ultima categoria, ad esempio, appartengono tantissimi cittadini cinesi che hanno dovuto ricorrere al Dark Web per poter comunicare online e utilizzare servizi censurati dal governo cinese.

La sicurezza sul Dark Web

È bene dirlo subito: il Dark Web è meno sicuro rispetto a Internet. Internet è una risorsa enorme e dispone dei contributi di tantissime persone che l’hanno resa più sicura, basti pensare al protocollo SSL. Prima di connetterti a una Dark Web, bisogna sapere che la connessione viene gestita dal software della rete e sebbene ciò ti garantisce l’anonimato, ti rende più vulnerabile agli attacchi informatici. Se decidi, ad esempio, di provare a navigare su Tor, segui i nostri consigli di sicurezza per le Dark Web.
  • Non condividere dati personali.
  • Stai alla larga dai siti illegali. La tentazione è forte, ma è proprio su di essa che fanno leva i cybercriminali che tendono le loro trappole sul Dark Web. Da uno di questi siti potresti scaricare un malware senza volerlo, e non sarebbe certo una bella esperienza.
  • Non fare acquisti. In linea generale, ti sconsigliamo di inserire i dati della tua carta di credito o del tuo e-Wallet di criptovalute in un sito del Dark Web.
  • Utilizza una VPN oltre al software di connessione al Dark Web. In questo modo aggiungerai un livello di sicurezza in più alla tua connessione.
  • Installa un potente software di cyber sicurezza.
  • Non scaricare file.
Segui il blog targato Musa Formazione per tanti altri articoli sulla sicurezza informatica e scopri il corso di Ethical Hacker & Security Manager per diventare un esperto in questo ambito. Alla prossima! Ethical Hacker & Security Manager
Antonio Racanati

PARLANO DI NOI

crossmenu