Musa Formazione

, ,

Cosa rischia un’azienda in caso di mancato backup dei dati

PUBBLICATO IL: 23/07/2020 DA: Antonio Racanati
In tutte le organizzazioni aziendali sono presenti dati e informazioni di fondamentale importanza per il business come: documenti, contatti, messaggi di corrispondenza online, contratti, ecc. Purtroppo, la semplice archiviazione non li salva dalla possibilità di andar persi o distrutti e l’unica soluzione per contrastare qualsiasi tipo di minaccia per i dati è il backup. Le tecnologie moderne aiutano a gestire questi dati così importanti, che in caso di perdita potrebbero addirittura costringere le aziende a sospendere la loro attività. Ecco alcuni casi in cui questo può succedere.

Minaccia ransomware

Può capitare che un dipendente clicchi su un file dannoso scaricato da Internet o su un allegato in un’e-mail inviata dai cybercriminali. Questo non implica solo la cifratura dei dati in locale, in quanto ogni ransomware ha la cattiva abitudine di corrompere tutto ciò con cui entra in comunicazione il computer della vittima (unità di rete collegate, supporti esterni, ecc.). In teoria, pagando la conseguente richiesta di riscatto è possibile riappropriarsi dei propri dati. In pratica, non c’è alcuna garanzia. Nel 2019 una semplice infezione da ransomware ha paralizzato i sistemi informatici dell’amministrazione comunale di Baltimore, una città negli USA, che decidendo di non pagare ha subito danni addirittura per 18 milioni di dollari.

Furto di dispositivi

Le PMI spesso custodiscono le informazioni critiche per il business sull’hard disk del CEO, che si muove all’interno di un computer portatile sempre in movimento durante le riunioni e i viaggi di lavoro. Questo significa che può essere facilmente rubato da una stanza d’albergo, da un taxi e in tante altre occasioni.

Surriscaldamento

Con il caldo, il carico su qualsiasi hardware del computer aumenta, spesso spingendo al limite i sistemi di raffreddamento. Non tutte le case produttrici, però, forniscono una ventilazione separata per gli hard disk. Questo può portare alla compromissione dell’hard disk a causa di un semplice surriscaldamento.

Conflitti sul lavoro

I litigi sul posto di lavoro non sono affatto rari. Un collega che non è d’accordo con una decisione della dirigenza potrebbe dimettersi e cancellare informazioni critiche. In questa situazione quanti meno backup si fanno, tanto più è probabile che il tentativo di sabotaggio vada a segno.

Come proteggere i dati aziendali

Il costo medio di un incidente con perdita di dati ammonta mediamente a 1,23 milioni di dollari per le grandi imprese e a 120 mila dollari per le piccole imprese. Ecco qualche consiglio per evitare questi enormi rischi.
  • Eseguire il backup almeno dei dati più importanti, se non è possibile farlo per tutte le informazioni dell’azienda.
  • Effettuare i backup regolarmente e in modo automatico in modo che questo processo rientri nella routine di ogni giornata lavorativa.
  • Realizzare preferibilmente almeno due tipi di backup: uno memorizzato su un supporto fisico in azienda e l’altro su un servizio su cloud affidabile.
Continua a seguire il blog targato Musa Formazione per altri contenuti di sicurezza informatica e scopri il corso di Ethical Hacker & Security Manager per diventare un esperto di cyber security. Alla prossima! Ethical Hacker & Security Manager
Antonio Racanati

PARLANO DI NOI

crossmenu