Concorso scuola 2020 straordinario: pubblicato il bando per i docenti con tre annualità di servizio

Dopo numerosi slittamenti e ritardi, è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 38 del 28 aprile anche il bando del concorso scuola 2020 straordinario per il ruolo destinato a coloro che hanno svolto tre annualità di servizio.

Emanato dal Ministero dell’Istruzione insieme ad altri bandi di concorso per docenti come quello ordinario e per l’infanzia e la primaria, il bando ha l’obiettivo di ricoprire migliaia di posti vacanti per le cattedre italiane.

Ricordiamo che con le prove del concorso scuola 2020 ordinario e la valutazione dei titoli si formeranno delle graduatorie di merito regionali e che è presente una differenza tra il concorso straordinario per il ruolo e quello straordinario per l’abitazione di cui parleremo nel prossimo articolo.

Chi può partecipare

Ricordiamo nuovamente che per partecipare al bando di concorso è richiesto il possesso dei seguenti requisiti.

  • Aver svolto, su posto comune o di sostegno, almeno tre annualità di servizio, anche non consecutive tra l’anno scolastico 2008/2009 e l’anno scolastico 2019/2020.

I soggetti che raggiungono le tre annualità di servizio prescritte unicamente in virtù del servizio svolto nell’anno scolastico 2019/2020 partecipano con riserva alla procedura.

  • Aver svolto almeno un anno di servizio nella specifica classe di concorso o nella tipologia di posto per la quale si concorre.
  • Conseguimento di titolo di studio coerente con la classe di concorso

Per i posti di sostegno, invece, occorre la relativa specializzazione.

Cosa studiare per la prova scritta

La prova per i posti comuni è costituita da 80 quesiti a risposta chiusa con quattro opzioni di risposta così suddivisi:

  • 45 quesiti riguardanti le competenze disciplinari relative alla classe di concorso o alla tipologia di posto richiesta;
  • 30 quesiti riguardanti le competenze didattico/metodologiche;
  • 5 quesiti riguardanti le capacità di lettura e comprensione del testo in lingua inglese.

Invece, per le classi di concorso A024, A025 e B02 la prova è costituita da 80 quesiti a risposta chiusa con quattro opzioni di risposta, di cui una sola corretta, così ripartiti:

  • 50 quesiti riguardanti le competenze disciplinari relative alla classe di concorso o alla tipologia di posto richiesta;
  • 30 quesiti riguardanti le competenze didattico/metodologiche.

Per i posti di sostegno, viceversa, la prova sarà suddivisa per il primo e il secondo grado e sarà costituita da 80 quesiti a risposta chiusa con quattro opzioni di risposta, di cui una sola corretta, così ripartiti:

  • 15 quesiti riguardanti l’ambito normativo;
  • 30 quesiti riguardanti le conoscenze psicopedagogiche e didattiche;
  • 30 quesiti riguardanti l’ambito della conoscenza delle disabilità e degli altri bisogni educativi speciali in una logica bio-psico-sociale;
  • 5 quesiti riguardanti le capacità di lettura e comprensione del testo in lingua inglese.

Le prove saranno superate dai candidati che avranno conseguito un punteggio non inferiore a 56/80.

Inoltre, le commissioni giudicatrici assegneranno ai titoli accademici, scientifici e professionali un punteggio massimo complessivo di 20 punti.

Ecco l’Allegato C non presente in Gazzetta Ufficiale, che contiene l’elenco delle materie da preparare per partecipare al concorso straordinario per il ruolo e i titoli ammessi alla valutazione.

Continua a seguire il blog targato Musa Formazione!

Nel prossimo articolo pubblicheremo le informazioni relative al bando ufficiale del concorso scuola straordinario per l’abilitazione.

Ricorda che sei ancora in tempo per acquisire i 24 CFU, scopri il corso: https://bit.ly/corso_24CFU.

Al prossimo appuntamento!

24 CFU

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *