Musa Formazione

,

Come studiare per i concorsi pubblici? Consigli su come prepararsi al meglio.

PUBBLICATO IL: 13/06/2020 DA: Silvia Faenza
Dopo aver inviato la domanda di partecipazione a un concorso pubblico, come il Concorso Straordinario Scuola Secondaria, la prima domanda che sorge è: come superare un concorso pubblico? Oggi è sempre più complesso superare un concorso pubblico e sicuramente il Concorso Scuola è tra quelli più difficili e con una maggiore concorrenza, dato che sono molti i laureati magistrali che vi possono accedere, a patto che abbiano conseguito l'abilitazione all'insegnamento nella scuola secondaria ossia i 24 CFU obbligatori per la partecipazione al Concorso. Ma vediamo insieme alcuni consigli per superare al meglio il Concorso Straordinario per la Scuola secondaria.
  1. Leggere bene il bando di concorso

Il primo passo per superare un concorso al meglio è sicuramente leggere attentamente il bando. Il bando di concorso racchiude in sé tutte le informazioni relative non solo all'iscrizione al concorso, ma anche quelle relative alle prove che si dovranno sostenere, come le prove scritte e quelle orali. Oltre alle prove che bisogna sostenere, ci sono anche tutte le materie da studiare per superare ognuna di queste. Grazie a tutto ciò che c'è scritto all'interno del bando sarà possibile fare un piano d'azione: acquistare i libri giusti, decidere quali sono le materie e le informazioni da studiare per prime. Ad esempio, sarebbe utile cominciare a studiare le materie per la preselezione, successivamente si passerà a studiare quelle per la prima prova scritta e infine per l'orale.

2. Verifica se c'è o meno una banca dati per la preselezione

Nel caso in cui si istituisca una preselezione è possibile che chi indice il concorso decida di pubblicare una banca dati. Nel caso venga pubblicata la Banca Dati è bene iniziare a studiare gli argomenti che si trovano al suo interno. Dopo di ché bisognerà rispondere a tutte le domande inserite al suo interno. Si consiglia di ripetere i questionari più volte fino a quando non si saranno memorizzate al meglio tutte le risposte esatte. Se la preselezione non prevede una banca dati, è necessario allora studiare tutte le materie che si trovano nel bando di concorso, dopo di ché ci si può esercitare attraverso i questionari che si trovano online, oppure su quelli presenti sui libri.

3. Impara a scrivere in modo chiaro

Per la prima prova scritta molto probabilmente dovrai rispondere a delle domande aperte, scrivere un elaborato, redigere un saggio. Insomma, la prima prova prevede che si scriva. Spesso, molti candidati sottovalutano però una cosa molto importante ossia come si scrive. Per superare un concorso e avere un buon punteggio è necessario avere una bella calligrafia, nel caso non la si abbia, si consiglia di esercitarsi al fine di rendere chiaro ciò che c'è scritto. Una calligrafia brutta fa perdere punti! E in un concorso ogni punto è molto importante. Oltre a una buona calligrafia bisogna scrivere anche in modo corretto. Ripassate bene le regole grammaticali e sintattiche prima di partecipare a un concorso. Prima di consegnare, bisogna lasciarsi sempre un po' di tempo per controllare che il testo, in questo modo si potranno correggere eventuali errori.

4. Esercitati

Per sostenere un concorso pubblico non c'è nulla di meglio che continuare ad esercitarsi al meglio. Le prove concorsuali prevedono che si risponda a una serie di quesiti su specifici argomenti. Per superarlo dunque l'unica cosa da fare è studiare e fare esercizio. Per i quiz puoi esercitarti online oppure direttamente sui libri dedicati al concorso. Quando si scrive un breve elaborato è necessario rimanere in un limite definito. Ad esempio, in molti concorsi non si possono superare le trenta righe. Quindi se non ci si esercita, potrebbero esserci problemi nel momento in cui si partecipa effettivamente al concorso.

5. Cronometra le tue prove

Come ben sai tutte le prove scritte prevedono che si debba rispondere alle domande o al questionario scritto in un tempo prestabilito. Di solito la preselezione prevede che si risponda a 60 domande in 60 minuti. La prima prova scritta può durare dai 60 ai 120 minuti, a seconda di quanto deciso al momento della pubblicazione del bando di concorso. Per riuscire a rispondere a tutte le domande è necessario dunque cronometrare tutte le proprie esercitazioni. 24 CFU

6. Esercitarsi per la prova orale

Se si sono riuscite a superare le prove scritte, allora ci si potrà impegnare per la prova orale. La prova orale, prevede prima di tutto lo studio degli argomenti che verranno chiesti dalla commissione, dopo di ché bisogna esercitarsi nell'esposizione. Esporre in italiano corretto e con sicurezza è molto importante per riuscire a portare a termine al meglio la propria prova di concorso. Infine alcuni consigli extra: ricorda sempre di vestirti in modo sobrio e professionale al momento dell'esame, evita battute scontate o poco simpatiche con la commissione, sorridi durante il colloquio e non far trasparire la tua ansia o agitazione. Vuoi scoprire più informazioni sulla scuola? Continua a seguire il nostro blog! Se invece hai bisogno dei 24 CFU Scopri il corso 24 CFU online di Musa Formazione!
Silvia Faenza

PARLANO DI NOI

crossmenu