Musa Formazione

,

CGIL, CISL e UIL: Musa Formazione come unico denominatore

PUBBLICATO IL: 18/06/2019 DA: Antonio Racanati
La trasmissione “Culturalmente” in onda su Telesveva ha dedicato un altro appuntamento a Musa Formazione, incentrato fondamentalmente sul rapporto tra la formazione e il lavoro. Come ospite è stata rinnovata la presenza di Antonio Campana, responsabile Musa Pegaso per il territorio della Provincia BAT, il quale ha sottolineato come l’obiettivo fondamentale della partnership tra i due enti universitari sia quello di puntare a percorsi di formazione continua e di alto livello in grado di preparare professionisti qualificati e dalle competenze elevate. Il Signor Campana ha nuovamente evidenziato come l’inclusione sociale sia importante al pari dell’inclusione territoriale, la quale può essere garantita tramite degli enti di zona – come Musa Formazione – che si impegnano quotidianamente a colmare il gap (molto ampio) presente tra la formazione e il lavoro. Questo ruolo viene spesso assolto anche dai sindacati politici a tutela delle classi dei lavoratori, ai quali è stata appunto riservata gran parte della puntata di “Culturalmente” tramite un collegamento televisivo con i Segretari Provinciali di Bari e BAT dei tre sindacati più importanti: CGIL, CISL e UIL. In primis è intervenuto per la CGIL e per il settore della scuola il Dott. Marco Galiano, che ha rimarcato l’importanza di un’interlocuzione continua tra la aziende, gli istituti e gli enti politici per quanto riguarda la formazione. Il segretario ha descritto al meglio la particolare situazione presente nel suo territorio di competenza, in cui il 35% dei giovani sono da considerarsi NEET (non lavorano e non frequentano percorsi di formazione di alcun tipo), nonostante le aziende richiedano continuamente giovani competenti e ricchi di capacità di innovazione. Le scuole nella Provincia BAT funzionano, secondo Galiano tuttavia, il problema è da ricercarsi nell’assenza di una visione di insieme e di un quadro comune tra i vari enti, che dovrebbero rispondere maggiormente all’esigenza di una cittadinanza attiva attraverso capacità di discussione, confronto e condivisione. Obiettivo collettivo pienamente condiviso e perseguito giorno per giorno anche da Musa Formazione. In secondo luogo ha preso la parola il Segretario Provinciale per la CISL Gianfranco Michetti che, a tutela del settore metalmeccanico di cui si occupa, ha ribadito la presenza enorme del gap tra questo ambito professionale e quello della scuola. Infatti, vi è una smisurata necessità di formazione delle competenze che sono del tutto assenti per il tipo di rivoluzione industriale e tecnologica a cui stiamo andando incontro e che è parzialmente già in atto. Al contempo ciascun lavoratore dovrebbe essere formato nell’ottica di un “Lifelong Learning”, ovvero di una formazione continua durevole per tutta la vita, in relazione ai continui cambiamenti lavorativi. A tal proposito il Segretario Michetti ha indicato come la situazione delle Provincie Bari e BAT sia del tutto dicotomica: poiché da un lato vi sono aziende che operano ottimamente secondo criteri di innovazione e di formazione continua, ma dall’altro sono ancora presenti realtà professionali retrograde e ancorate al passato. Questa differenza, inoltre, ha avuto un grande impatto anche nel confronto con la crisi economica degli anni scorsi, in quanto solo le imprese con un grado di formazione medio-alto sono riuscite a reinventarsi e addirittura a trarre giovamento dal periodo di flessione. In ultimo è stato intervistato il responsabile della UIL Francesco Pappolla, esperto sindacalista nell’ambito delle costruzioni, che ha messo in risalto come il Contratto Collettivo Nazionale preveda delle “Scuole Edili”: cioè dei percorsi di formazione gratuita per i lavoratori delle imprese del settore, incentrati soprattutto su conoscenze base e tematiche di sicurezza. Il Segretario ha anche spiegato come nel campo delle costruzioni stia avvenendo una debole ripresa economica dopo anni di crisi, dovuta proprio alla presenza di personale qualificato e dedito a percorsi aggiornati di training professionale.   https://www.youtube.com/watch?v=qfh0U3j9rDA&t=693s Al termine della puntata è quindi emerso come la parola chiave per ciascuno dei tre interventi sia stata formazione continua. Questo concetto viene costantemente portato avanti da Musa Formazione in cooperazione con l’Università Telematica Pegaso per generare forme di inclusione sociale e per far progredire la situazione lavorativa ed economica nell’intero territorio italiano. Perciò – come espresso da Antonio Campana – è indubbiamente fondamentale riformare il comparto scuola e professione secondo criteri di innovazione, aggiornamento e formazione costante, rivolgendosi anche a coloro i quali già lavorano oltre ai nuovi entranti. Queste sono le priorità condivise sia da Musa e Pegaso, sia dai diversi sindacati che operano nel settore, che si impegnano a raggiungerle anche attraverso partnership economiche e professionali. Non perdere la prossima puntata di Culturalmente e per tante altre novità sull’e-learning e sui nostri corsi collegati alla nostra pagina Facebook Musaformazione.it e scopri i corsi online targati Musa Formazione!
Antonio Racanati

PARLANO DI NOI

crossmenu