Musa Formazione

, ,

AutoCAD insieme: consigli per lavorare con precisione, velocità e semplicità

PUBBLICATO IL: 11/10/2018 DA: Matteo Stagnaro

Hai problemi con AutoCAD? Scrivici per avere le tue risposte

Prima o poi succede, non importa se siete disegnatori, progettisti, studenti o CAD manager, esperti o meno. State lavorando con AutoCAD e “BAM!”, vi bloccate, non si riesce ad ottenere quello che servirebbe al progetto, un tipo di linea personalizzato, uno stile di stampa .ctb oppure le quote sono sempre o troppo grandi, o troppo piccole… Oppure a bloccarsi è addirittura AutoCAD, magari scompare la barra dei comandi o avete uno stop drastico con un “errore irreversibile” per il vostro dwg, oppure volete semplicemente tornare a lavorare con l’interfaccia ‘classica’ anche se avete AutoCAD 2019. Ecco, quando succede, voi che siete disegnatori, architetti, ingegneri, studenti, designer o progettisti in trincea tutti i giorni…cosa fate?

Cercare una soluzione, ovviamente.

Da soli, chiedendo a un collega oppure on line con guide o cad tutorial su Youtube… Questo si traduce inevitabilmente in tempo, (investimento o perdita di tempo, a seconda dei punti di vista). Tempo per spiegare il proprio caso, tempo per cercare la risposta corretta, tempo per comprenderla, tempo per testarla, tempo per cercarne altre se non dovesse funzionare. Problema > soluzione > classificazione della soluzione del problema. Fine. Per i prossimi 20 anni, quando capiteremo nello stesso intoppo o ci capiterà una situazione simile adotteremo probabilmente la stessa soluzione. Qui, forse e senza accorgersene, statisticamente corriamo il rischio di investire (o perdere) la maggior parte del nostro prezioso tempo, perché se quella soluzione non è la ottimale, spenderemo magari 5 minuti, 4 volte al giorno, per i prossimi vent’anni ostinandoci a risolvere un problema e a ottenere il risultato desiderato con il nostro metodo collaudato. Risultato che magari con gli strumenti corretti di AutoCAD o con un workflow più snello si poteva conseguire in 60 secondi. D’altronde Einstein sosteneva giustamente che non si può ‘fare sempre la stessa cosa aspettandosi risultati diversi’. Avevo un fornitore, anche esperto, ma che per fare un PAN in AutoCAD, uno spostamento della vista senza modificarne l’ingrandimento, utilizzava il comando PAN da tastiera o tramite l’icona. C’è da dire che era eccezionalmente rapido nell’operazione e che era effettivamente il più veloce con AutoCAD nel suo ufficio, ma anche che era l’unico a saperlo usare. Starete sorridendo, capite bene infatti che, per quanto banale, è un gesto che capita continuamente nel disegno e nella progettazione in AutoCAD. Potete anche immaginare le fasi del suo autentico shock quando scoprì, casualmente, che il PAN si può fare premendo la rotellina del mouse: (1) stupore, (2) entusiasmo/soddisfazione infine (3) sconforto/frustrazione realizzando e pensando a tutto il tempo e fatica dedicati, ai click, ai tasti digitati, nel corso degli anni per il PAN.

AutoCAD Digital Connect E-Learning - Musa Formazione: un blog interattivo

Questo è quello che si propone questo blog: ascoltare le vostre richieste e proporvi soluzioni, tutorials 2d e 3d, novità, workflow e trucchi per consentirvi di lavorare senza frustrazioni con AutoCAD in un modo efficace, standardizzato, veloce, preciso e semplice. Su questa piattaforma saremo una community dove saranno approfondite le tematiche e i vostri problemi quotidiani con AutoCAD ed i prodotti Autodesk che emergeranno dai gruppi di discussione dedicati. Negli ultimi anni abbiamo ricevuto già tante domande a cui abbiamo fornito risposte nei nostri corsi, DOVE, QUALE, QUANTO, COME…, di tipo tecnico e pratico: “DOVE scaricare AutoCAD?”, “QUALE AutoCAD scegliere?”, “COSA sono gli attributi?”, “COSA sono gli e-transmit?” o di tipo generale: “QUALE notebook acquistare per AutoCAD?”, “QUANTO ci vuole per impararlo?”, “COME si passa la certificazione di AutoCAD?”, “COME posso usarlo col mio Mac?”.

Dove e come scaricare AutoCAD

Prima di scoprire dove andremo, dobbiamo sapere dove siamo e da dove partiamo. Quindi procedendo con ordine, soprattutto per chi sta imparando ed ha bisogno dello strumento, vediamo dove trovare e scaricare AutoCAD. Primo passo è certamente scoprire se il vostro pc o il vostro portatile è un 32 o 64 bit. Probabilmente sarà un 64 bit, ma indagate o chiedete. AutoCAD può essere provato e usato scaricandolo da questo indirizzo: https://www.autodesk.it/products/autocad/free-trial. Lo potrete usare per 30 giorni, durante i quali potrete già apprendere e farvi una idea sul software. Per chi di voi è uno studente, delle superiori o universitario, o è un professore o appartiene a una struttura didattica è invece disponibile gratuitamente e con licenza triennale una versione educational (senza limiti e completa di tutti i suoi comandi) che potete trovare a questo indirizzo (previa creazione dell’account): https://www.autodesk.com/education/free-software/autocad. Per chi dovesse avere dei problemi nella registrazione o negli step del download o della installazione, il video del prossimo articolo sarà incentrato su questo. Ricordate che queste versioni possono essere installate ed usate solo per propositi educativi e di apprendimento.

Avanti con le vostre domande su AutoCAD!

Postare le vostre domande è semplice, usate la piattaforma del blog Digital Connect E-Learning, fornite una descrizione di massima del vostro problema/dubbio e del vostro obiettivo con AutoCAD. Se complesso potete aiutarvi con una descrizione per passi e/o con screenshot affinché possa essere riprodotto. Ricordate che un problema è metà risolto, se è ben formulato. Se anche tu sei in trincea ogni giorno col CAD… scrivici! Il tuo problema con AutoCAD può essere di tutti noi. Vuoi approfondire le tematiche di AutoCAD ed imparare ad usarlo come un vero professionista? Scopri il corso di AutoCAD 2D/3D targato Musa Formazione. Clicca qui e dai un'occhiata al corso!
Matteo Stagnaro

PARLANO DI NOI

crossmenu