Marketing via email: diventa più creativo con i dati dei clienti

email-marketing

I clienti sanno quali sono i marchi che hanno le potenzialità e vogliono che parlino con loro a livello più personale nei loro messaggi di marketing. Ecco perché la personalizzazione è uno dei modi più efficaci per migliorare le conversioni e-mail, ma solo se eseguita correttamente.

Quindi, come sfruttare i dati dei clienti nelle e-mail oltre a includere il loro nome nella riga dell’oggetto o inviare loro un prodotto che hanno già visto sul tuo sito?

Il modo più semplice per impressionare gli abbonati con le tecniche di personalizzazione consiste nell’utilizzare dati proprietari, come informazioni sul programma fedeltà, posizione e nome. Ecco tre modi creativi per utilizzare i dati dei clienti per personalizzare i messaggi di posta elettronica.

Mostra lo stato di fedeltà con le barre di stato

e-mail-marketing

Il tuo programma fedeltà dovrebbe sempre informare la tua strategia di email marketing, soprattutto perché è un modo efficace per continuare a ottenere informazioni sui tuoi clienti. Un modo per entusiasmare i clienti del tuo programma di fidelizzazione è quello di evidenziare i loro progressi verso nuovi premi o livelli di fedeltà con le immagini della barra di stato.

Le barre di stato mostrano l’attività corrente e la cronologia di ciascun membro insieme a un chiaro invito all’azione su come guadagnare più punti o premi. Mescolare le diverse opportunità di guadagno è un buon modo per creare una rotazione e aggiungere un po’ di varietà. Inoltre, accedere alle informazioni sull’account o rendere l’acquisto via email il più semplice possibile in modo che i clienti possano facilmente accumulare più punti.

Le barre di stato di avanzamento offrono anche l’opportunità di utilizzare i dati per promuovere premi personalizzati per ciascun cliente. Piuttosto che offrire offerte generiche (ad esempio, uno sconto o una spedizione gratuita) per tutti, rendi più interessanti i tuoi clienti più fedeli e personalizza le tue offerte in base allo stato di fedeltà di ciascun acquirente. Ad esempio, se un cliente ha bisogno di spendere un certo importo per raggiungere il livello successivo, suggerisci gli articoli che sai che gli piaceranno (in base alla cronologia degli acquisti) entro la fascia di prezzo abituale.

Email marketing personalizzato: integra dati basati sulla posizione

newsletter

Se disponi di un negozio tradizionale, utilizza i dati sulla posizione dei clienti per rafforzare le connessioni degli acquirenti con i loro negozi locali. Mostra la posizione e le ore più vicine a ciascun cliente in base all’ora di apertura della posta elettronica.

Oltre a ciò, evidenzia gli eventi nei negozi locali dei tuoi clienti per incoraggiarli a entrare effettivamente nella tua posizione. Storie di staff locali, partnership di marchi e molto altro possono creare un miglior senso della community e incoraggiare gli acquisti, sia nei negozi che online e rendi qualcosa esclusivo in negozio.

Utilizza i dati locali per importare informazioni divertenti o pertinenti nella tua email. Mostra notizie del brand, fatti relativi alla posizione, eventi imminenti o meteo come modo per parlare dei dintorni dell’abbonato.

Vai oltre la personalizzazione del nome di base

Dale Carnegie una volta ha scritto: “Il nome di una persona è per lui o lei il suono più dolce e più importante in qualsiasi lingua”, e questo suona ancora vero oggi. Utilizza i nomi dei sottoscrittori all’interno delle immagini per creare una connessione più profonda ai tuoi prodotti.

Ad esempio, un marchio che offre la possibilità di personalizzare gli articoli potrebbe includere il nome degli abbonati all’interno dell’immagine dell’elemento promosso nell’e-mail. Prendi in considerazione una società di scarpe come Nike o Allbirds. Un acquirente che vede un’immagine di scarpe ricamate con il suo nome potrebbe essere più incline a fare clic per sfogliare o acquistare il prodotto che se avesse ricevuto immagini che includevano nomi generici. Oppure, un’azienda di viaggi o di intrattenimento potrebbe mostrare il nome dell’abbonato su un’immagine di un biglietto.

Stai cercando di aggiungere altro al tuo repertorio di personalizzazione di email-marketing? Prendi in considerazione nuovi modi per raccogliere dati

email-marketing personalizzato

Se sei in crisi con l’utilizzo dei dati di base del cliente come nome e posizione, considera di andare oltre e di raccogliere ancora più informazioni sui tuoi abbonati. Usa i centri di preferenza o la gamification per far aprire i tuoi clienti.

Centri di preferenza

Tutti amano parlare di se stessi, in particolare i clienti. Invece di indovinare ciò che vogliono i tuoi clienti basandoti solo sull’attività, chiedi loro a cosa sono interessati, cosa amano del tuo marchio e cosa vogliono sentire da te. Ciò è particolarmente vantaggioso all’inizio della relazione con il cliente in quanto potresti conoscere poco del cliente oltre al suo comportamento di navigazione più recente. Ad esempio, se un cliente compra vestiti per bambini come regalo, probabilmente non vuole essere informato su altri oggetti per bambini tutto l’anno, ma potresti non saperlo a meno che tu non lo chieda.

Avvicinando i clienti a un centro preferenze nelle prime fasi della relazione, puoi offrire l’opportunità di mostrare che li stai ascoltando mentre raccogli le informazioni in modo da indirizzarli con contenuti più efficaci in futuro. Chiedi loro le preferenze di stile, gli hobby, le categorie di prodotti pertinenti e altro ancora. I centri di preferenze più efficaci chiedono anche ai clienti se hanno figli, coniugi o altre persone per le quali tipicamente fanno acquisti.

Incentivi e gamification

Per gli abbonati inattivi o coloro che non sono disposti a condividere i loro interessi e altre informazioni, incoraggiarli ad aprirsi interagendo con loro in modi divertenti. Alcuni marchi stanno riscuotendo successo con incentivi e gamification.

Ad esempio si potrebbe incentivare gli abbonati a fare un sondaggio sulla loro prossima vacanza offrendo un prezzo per un volo gratuito. Oppure un rivenditore di abbigliamento potrebbe chiedere agli abbonati di fare un sondaggio Buzzfeed sulle tendenze attuali in cambio di una percentuale del loro prossimo acquisto. Andando oltre, un marchio atletico potrebbe consentire ai clienti di tracciare le sue miglia percorse e raccogliere e riscattare punti. O forse un rivenditore potrebbe sviluppare oroscopi esclusivi per i clienti dopo aver raccolto le informazioni di compleanno (che potrebbero essere utilizzate per personalizzare i messaggi di posta elettronica in seguito).

Non ci sono scuse per continuare a inviare e-mail generiche a tutti i tuoi clienti. Lo stile di vita, gli interessi e le preferenze del tuo abbonato sono diversi e meritano di essere trattati come tali. Continua a pensare in modo creativo e utilizza i dati dei clienti per rafforzare le tue e-mail e massimizzare il coinvolgimento.

 

Vuoi approfondire le tematiche di digital marketing?

Scopri il corso di Digital Marketing for Growth Hacker targato Musa Formazione.