Musa Formazione

Come ricercare parole chiave con Google Ads

PUBBLICATO IL: 18/05/2021 DA: Antonio Racanati

Come scoprire quali sono le migliori parole chiave da usare nelle campagne SEO?

Affidarsi all’intuito, in questo caso, non è sicuramente consigliato.

Per questo in questo articolo spiegheremo come usare il Keyword Planner, lo strumento di ricerca delle parole chiave di Google.

Keyword Planner passo per passo

Innanzitutto è bene premettere che il Keyword Planner di Google può essere utilizzato senza necessariamente creare una campagna pubblicitaria, quindi il suo utilizzo è completamente slegato dalle attività principali di Google Ads.

Per accedere al Keyword Planner è necessario registrare un account Google, quindi come primo step dovrai accedere a questo link, dove ti verrà richiesta la registrazione. Una volta inserite password ed e-mail, riceverai nella tua casella di posta un’email di conferma per l’autenticazione ufficiale dell’account.

Fatto questo, entra su Google Ads e accedi allo strumento di pianificazione delle parole chiave”, cliccando in alto su strumenti e, nel menù a discesa, clicca sulla voce specifica.

La schermata che ti apparirà sarà questa qui sotto:

Bene, adesso hai due possibilità di scelta: Individua nuove parole chiave” e Ottieni i dati relativi al volume di ricerca e le previsioni”.  L’insieme di queste due voci è un mix tra lo strumento per le parole chiave e la stima di traffico.

Cliccando su “Individua nuove parole chiave” è possibile individuare delle keywords attraverso un sito, una categoria o una frase di ricerca, restituendoti come risultato le keywords più ricercate, accorpate in gruppi di idee o singole parole chiave.

Cliccando invece su Ottieni i dati relativi al volume di ricerca e le previsioni”è possibile analizzare i volumi di ricerca delle parole chiave che inserisci, fornendoti le statistiche storiche del traffico con la possibilità di raggrupparle.

Il Keyword Planner di Google ti restituirà anche una stima dei volumi di ricerca e della competizione per ciascuna keywords, quest’ultimo un fattore molto importante se intendi creare una campagna su Google Ads.

I campi proposti sono:

  • Il tuo prodotto o servizio, dove inserirai la keyword o le keywords da te selezionate
  • La tua pagina di destinazione, quindi inserirai una eventuale pagina web da cui rilevare le keywords principali (utile anche nel caso di un’analisi SEO su pagine competitors)

Come individuare le parole chiave con il Keyword Planner

Facciamo un esempio di ricerca di parole chiave: hai deciso di scrivere un articolo che riguarda gli hotel con il servizio Spa in Sardegna. Ecco, proviamo a scrivere nel box “il tuo prodotto o servizio” la query “hotel spa Sardegna”. Nella sezione targeting puoi impostare la lingua, le località e le corrispondenze inverse, ma in questo caso le lasciamo invariate per comodità.

Il risultato che otterrai sarà questo:

Come vedi il Google Keyword Planner ti mostra un elenco di parole chiave con una media di ricerca mensile, i valori di concorrenza e l’offerta consigliata per poter competere all’asta di Google Ads. In questo caso ci serviranno solo i dati di ricerche mensili, così da poter scegliere le keywords più indicate da inserire nel nostro articolo.

Proprio riguardo ai volumi di ricerca è bene sottolineare che il Keyword Planner può essere utilizzato per individuare le parole chiave con alto volume di ricerche e concorrenza alta, media o bassa. Il valore di competizione ti sarà molto utile per comprendere come impostare il tuo articolo o, addirittura, come ottimizzare il tuo sito web.

I vantaggi del Keyword Planner

Se saprai studiare bene le keywords migliori, individuare la nicchia di mercato a cui intendi rivolgerti, potrai creare un contenuto che scalerà facilmente la SERP nel motore di ricerca. Infatti, Google premia tutte quelle pagine con contenuti che rispondono specificatamente alle query di ricerca degli utenti.

Utilizzare il Keyword Planner nella tua strategia ti aiuterà in chiave SEO per ottenere più traffico, più visibilità e più click pienamente in target.

In conclusione, possiamo affermare che il Keyword Planner è uno strumento gratuito e molto valido per svolgere un’analisi dei trend di ricerca e della competizione delle keywords in maniera adeguata.

Resta connesso e continua a seguirci su www.musaformazione.it per tante novità ed approfondimenti nell’ambito del Digital Marketing con il nuovo corso prossimamente in uscita Google Ads – SEA Specialist!

Antonio Racanati

PARLANO DI NOI

crossmenu